Wing Chun Kuen

Italia Wing Chun Kuen

Scuola Grand Master Ip Chun

Direttore tecnico: Sikung Shaun Rawcliffe
Capo Istruttore IWCK: Sifu Alberto Riccardi

Gli eventi della vita, come le fasi di un combattimento sono in continuo mutamento ed è per questo che ci dobbiamo adattare di momento in momento. Il Wing Chun è l’arte del sapersi difendere usando la cedevolezza e l’adattamento, chi non è disponibile mentalmente e fisicamente ad accettare questo tipo di allenamento non può addentrarsi completamente nel Sistema.  

Il Wing Chun Kuen è un metodo di Kung Fu tradizionale cinese codificato intorno al 1600 d.C..

L’aspetto primo e più importante di questo efficace sistema di combattimento è il suo orientamento alla difesa personale, che ne fa un sistema sempre attuale. Nonostante l’evolversi nel tempo dei sistemi di lotta, il Wing Chun ha la facoltà di rimanere sempre valido perché si fonda su principi che si basano sulla forma del corpo umano e sulle leggi della fisica.

Le teorie e le tecniche sono tradizionali, le applicazioni che da esse ne nascono, variano col tempo in funzione delle modalità con cui siamo attaccati e variano nello spazio in funzione dell’aggressore. Se chi ci attacca per farlo usa calci o pugni, o qualsiasi altra arma del corpo, i principi del Wing Chun ci forniscono la migliore indicazione per difenderci, sempre, indipendentemente dalle modalità dell’aggressione. Se chi ci attacca è alto o basso, grosso o nervoso, il Wing Chun Kuen c’insegna a tarare le nostre difese sul nostro corpo e i nostri attacchi sul corpo dell’avversario, direttamente verso l’obiettivo. Tradizionalmente il Wing Chun non prevede applicazioni nella difesa a terra, ma nella pratica ci si rende conto che anche a terra i principi di questo stile di Kung Fu, sono altrettanto validi e applicabili che in piedi.

Queste sono le teorie attorno alle quali si svolge l’insegnamento del Wing Chun nella scuola del Gran Maestro Ip Chun e dei suoi rappresentanti.

In Europa tale filosofia d’insegnamento è ottimamente proposta da Si Gung S. Rawcliffe e da Si Fu A. Riccardi.

Entrambi possono vantare un enorme bagaglio d’esperienza sia marziale sia di vita.

Si Gung Rawcliffe iniziò a praticare Wing Chun oltre 20 anni fa e da allora ne ha fatto un sistema di vita. E’ uno dei pochi allievi europei presenti nelle rare foto appese ai muri della Ving Tsun Athletic Association di Hong Kong, fondata dal grande Ip Man.

Si Gung ha prestato il suo servizio di guardia del corpo a innumerevoli personaggi (tra cui anche molti attori e attrici) e tutt’oggi lavora come guardia del corpo. Durante i molti seminari che tiene in Italia spesso capita di apprendere come un certo principio si possa applicare in una situazione reale, quale sia la migliore tecnica che ne nasce e ascoltare poi un esempio di vita vissuta, tratto dalla vastissima esperienza di vita di Si Gung Rawcliffe. Né d’altro canto l’esperienza del Maestro trae origine dal solo Wing Chun o dalla sola esperienza pratica, ma anche dallo studio di altri sistemi di combattimento.

Allo stesso modo Si Fu Riccardi ha un ricchissimo background culturale nelle arti marziali che spazia dal Pugilato alla Muay Thai, dallo Shaolin all’Eskrima Filippino, con un’innegabile esperienza pratica.

Continua a leggere

Intervista con Sifu Alberto Riccardi 

alberto_riccardi_06 “Sono nato il 2 agosto 1965, quindi ho 46 anni. Ho sempre amato lo sport, fin da bambino, ho iniziato a praticare arti marziali (Karate e Judo) nel 1978, a 12 anni, ma il calcio mi affascinava di più e quindi ho iniziato a giocare sempre più a pallone. A 17 anni, prima di cominciare la mia carriera agonistica in questo sport, dovevo giocare in C2, ho avuto in infortunio piuttosto serio durante una partita fra amici e ci ho rimesso le ginocchia. Ho affrontato molte operazioni, ma non sono più tornate quelle di prima, quindi ho dovuto lasciar perdere… Mi sono orientato verso altri sport, come il pugilato per esempio, che pratico tutt’ora, la Kick Boxing e via dicendo.” 

Continua a leggere 

Noi siamo una famiglia

In questo momento e in questa epoca noi tutti affrontiamo pregiudizi in una forma o nell’altra.

Tu puoi essere Nero, Bianco, Asiatico, Cinese, Maschio o Femmina, Cristiano, Mussulmano, Cattolico o Protestante. In realtà siamo tutti uguali ed all’interno della nostra Associazione, noi tutti abbiamo lo stesso desiderio e la stessa meta quella di imparare il Wing Chun Kuen ed è questo che ci unisce.


Beneficenza

Tutti i proventi raccolti  sono frutto di Aste Benefiche, Stages, Seminari o Iniziative organizzate dalla Scuola con l’aiuto di Tutti, Insegnanti e Allievi.



Comments are closed.