Significato del Logo

La forma triangolare rappresenta l'integrità strutturale del Wing Chun.
Una sua iniziale comprensione nei primi anni di allenamento
porterà alla precisa e dettagliata conoscenza del sistema progredendo in modo forte e diretto all'interno di esso.

La forma triangolare inoltre rappresenta i tre metodi d'insegnamento del Wing Chun: Sentire, Vedere, Fare.
Infine il triangolo rappresenta le tre persone necessarie allo studente per imparare: Te stesso; il Tuo Sifu; il Tuo compagno.
Il colore giallo nella tradizione Cinese rappresenta "la conoscenza" riflette quindi lo spirito del Wing Chun atto ad un miglioramento personale.
La forma "Mui Fa" o "Fiore di Prugno" rappresenta i cinque saggi che sopravvissero all'incendio del Tempio Shaolin; uno di questi saggi Ng Mui si dice sia stata la Badessa fondatrice del sistema Wing Chun.


Ognuno dei cinque petali del "Mui Fa" rappresenta insieme le uniche caratteristiche che definiscono le attitudini del vero Artista Marziale:
Rispetto - Disciplina - Umiltà - Onestà - Dedizione.
I doppi coltelli incrociati "Dao" sono i coltelli tradizionali del sistema Wing Chun. Essi sono posizionati in modo tale da formare una bassa intersezione delle lame, imitando il primo movimento della Siu Nim Tao.
Questo allineamento crea un asse centrale che rappresenta la Linea Centrale del Wing Chun "Chung Seen".
I due caratteri Cinesi che si trovano a lato del triangolo sono "Wing" e "Chun" e danno il nome al sistema di Kung-Fu.
I sei caratteri Cinesi posti verticalmente significano: Italia Wing Chun Kuen.
Wing Chun Kuen significa "Pugno della Radiosa Primavera" denotando che questo è un sistema di combattimento.
Il logo è stato disegnato nel 1989 ad Hong Kong dopo la consultazione del Gran Maestro Yip Chun e di Si-kung S. Rawcliffe
mentre i caratteri Cinesi sono stati scritti direttamente dal Gran Maestro Yip Chun per Si-fu Riccardi a Birmingham (GB) nel 1996.
La combinazione di questi simbolismi tradizionali e moderni integrati nel logo dell'uniforme
rappresentano l'ideologia e la metodologia

dell'Italia Wing Chun Kuen.


L'Italia Wing Chun Kuen combina le tradizionali metodologie d'insegnamento, mantenute ed incrementate attraverso i secoli.
Con la precisa ripetizione pratica delle tecniche, impiega ed utilizza le stesse nel moderno mondo reale applicandole al vero combattimento da strada.
Gli studenti, come prima cosa, imparano ad eseguire solo i movimenti, quindi ad allenarli con un compagno ed infine ad applicarli nel mutevole scenario di allenamento nelle condizioni di combattimento da strada.


L'allenamento nelle scuole I.W.C.K.

accentua le tecniche nella loro applicazione reale, non con competizioni nei tornei o con la semplicistica pratica delle forme.
Ma dopo un grande allenamento, atto a rifinire e comprendere le tecniche e le strutture di base, sfociando in seguito all'esplorazione individuale, all'interpretazione delle stesse rapportate alla realtà da strada.



Comments are closed.