Chi Sao e Sistema nervoso

Il Chi Sao ed il Sistema Nervoso

Il Chi Sao è un sistema di allenamento unico appartenente al Sistema Wing Chun che aiuta a sviluppare la sensibilità, riflessi, tecnica, reattività e coordinazione nelle mani, nei polsi e negli avambracci.
Quando parliamo di sensibilità intendiamo una breve sensazione, che è il senso della stimolazione esterna sul corpo.

Il Chi Sao è adatto per mettere e aumentare la messa a fuoco; il senso della vista e della ricognizione visiva è importante fino al momento del contatto. Momento in cui il senso del tatto ed il Chi Sao entrano in gioco.
Il riflesso è la prima parte del sistema nervoso ad entrare in gioco: è un’azione involontaria e proprio per questo dobbiamo imparare a condizionarla. Ad esempio, il normale riflesso di prendere in mano un piatto molto caldo, sarebbe di farlo cadere, ma poichè quest’azione causerebbe svantaggi, come la perdita del pasto che si trova sul piatto o il lavoro per pulire, lo posiamo velocemente. Il combattimento è condizionato dai riflessi: se veniste colpiti, non avrebbe senso toccare dove vi fa male, perchè ciò non fermerebbe l’attaccante; mentre colpire l’avversario impedirebbe allo stesso di colpirvi. Condizionare il sistema nervoso è parte dello studio del chi sao.

Il centro del sistema nervoso è l’encefalo, che può essere diviso in tre parti:

  • Cervello
  • Cervelletto
  • Midollo Allungato

 

Il Cervello

Nel Chi Sao la prima parte che viene allenata è il cervello attraverso il senso del tatto. Negli stadi avanzati del chi sao la memoria cosciente deve essere resa subcosciente: ragionando sulla intelligente comprensione delle tecniche l’istinto subentra alla ragione.

Il Cervello ospita due importanti ghiandole del Sistema Endocrino.

  • La ghiandola dell’ipotalamo, si crede sia il “terzo occhio” o il “sesto senso” di cui spesso si parla. Può darsi che sia vero, dato che l’ipotalamo aiuta a regolare la temperatura corporea e stimola sia la sete che l’appetito. Influenza anche il sistema nervoso autonomo (la reazione “combatti o fuggi”).

Possiamo dire che la ghiandola dell’ipotalamo sia una ricetrasmittente, che dice alla ghiandola pituitaria come agire.

  • La ghiandola Pituitaria è la ghiandola principale del Sistema Endocrino; produce ormoni che controllano altre ghiandole del corpo.

La ghiandola più importante per noi è quella surrenale che produce adrenalina quando sentiamo eccitazione, paura, rabbia. Quando l’adrenalina scorre nel nostro corpo, ci si muove più velocemente, il che ci riporta al riflesso condizionato.

Il Cervelletto

Il cervelletto è molto più piccolo di dimensioni e si trova sotto e dietro il cervello. La sua funzione è quella di controllare il coordinamento muscolare e l’equilibrio, che sono fondamentali per l’esercizio Chi Sao. L’uso di un solo braccio per mantenere il contatto con l’avversario (come nel Dan Chi Sao) darà al praticante l’opportunità di concentrarsi su un lato del corpo e su un movimento contemporaneamente. A sua volta questo darà al cervelletto il tempo di coordinare i muscoli e l’equilibrio sfruttando la forza elastica che serve loro nel Chi Sao. Questa è dapprima una considerazione conscia, ma in seguito, con la pratica, diverrà subconscia.

Il Midollo Allungato

Il midollo allungato è il centro di quelle parti del sistema nervoso che controllano il cuore, i polmoni, i processi digestivi, ecc. Inoltre, e ciò che conta per il Chi Sao, è il collegamento tra l’encefalo ed il sistema nervoso centrale del corpo. Fa parte del midollo allungato il Ponte di Varolio, che è un ponte tra i due emisferi dell’encefalo e il midollo spinale. I nervi che si estendono in avanti attraverso il midollo spinale all’encefalo passano attraverso il midollo allungato, dove si incrociano; così la parte sinistra dell’encefalo controlla la parte destra del corpo e viceversa. Ecco perchè è importante allenare entrambe le parti nel Chi Sao. Il sistema nervoso centrale si estende dal midollo spinale al sistema nervoso periferico, che si trova proprio sotto la pelle, il che ci riporta al punto di contatto. (Sensibilità)

Nervi Sensoriali

I terminali dei nervi sensori della pelle e i sensi (vista, udito, olfatto, gusto e tatto) mandano messaggi all’encefalo. I nervi sensoriali registrano il dolore, l’irritazione, il caldo ed il freddo. Quindi hanno un ruolo importante nei riflessi e nel Chi Sao del Wing Chun.

Conclusione

Comprendere il sistema nervoso amplierà la prospettiva dei principi del Chi Sao (sensibilità, accortezza, tempismo, potenza, ecc.).

Il Wing Chun può eesere paragonato al gioco degli scacchi ed ha tutti i diritti di essere chiamato “l’Arte Marziale dell’Uomo Pensante”.


Comments are closed.