Tradizionale ma in Evoluzione

Tradizionale…ma in Evoluzione

Molte persone quando contattano la nostra Scuola chiedono spesso come essa possa essere tradizionale e nello stesso tempo in evoluzione.

Bene, Tradizionale perché:

NOI siamo una “FAMIGLIA” In questo momento e in questa epoca noi tutti affrontiamo pregiudizi in una forma o nell’altra.

Tu puoi essere Nero, Bianco, Asiatico, Cinese, Maschio o Femmina, Cristiano, Mussulmano, Cattolico o Protestante.

In realtà siamo tutti uguali ed all’interno della nostra Associazione noi tutti abbiamo lo stesso desiderio e la stessa meta quella di imparare il Wing Chun Kuen ed è questo che ci unisce.

Quello che distingue la Famiglia dalle Arti Marziali Cinesi è che l’essere accettato all’interno di essa NON è un automatico DIRITTO.

E’ proprio perché esistono davvero questi pregiudizi che la nostra Associazione è molto selettiva sulla scelta degli Istruttori a cui insegnare e perciò ogni nuovo Aspirante Tecnico arrivato deve passare attraverso un CORSO INTRODUTTIVO per vedere se sia adatto ad associarsi, e soprattutto insegnare nella nostra Famiglia.

La nostra Famiglia è costruita sul rispetto, la disciplina, sull’unità e sulla fiducia, se qualcuno perde la nostra fiducia o manca alle nostre regole di condotta, questi non ha più posto all’interno di Essa.

Nella cultura Cinese e nelle Arti Marziali Cinesi la struttura famigliare è uno dei più importanti elementi.
Rispetto e disciplina sono tutto.

All’interno della nostra Famiglia vengono usati dei Tradizionali “SOPRANNOMI” come un segno di rispetto di apprezzamento e di comprensione alla Cultura e alla lingua di appartenenza dell’Arte Marziale.

Gli studenti vengono chiamati TO-DAI (allievo).

Gli insegnanti vengono chiamati SI-HING (allievo anziano) dai loro studenti.

Il Capo Istruttore Nazionale Alberto Riccardi viene chiamato SIFU (padre) e nessun altro appellativo è accettabile.
Il Capo Istruttore Europeo Shaun Rawcliffe deve essere chiamato dai membri dell’Italia Wing Chun Kuen SI-KUNG (nonno) e nessun altro appellativo è accettabile.

Il Capo scuola Yip Chun deve essere chiamato Gran Maestro o SI-TAI-KUNG (bisnonno).

L’insegnamento viene TRAMANDATO da Maestro ad allievo direttamente, questo è soprattutto vero per i Tecnici della Nostra Scuola che per diventare tali si allenano personalmente con Sifu Riccardi.

Le TECNICHE vengono allenate con esercizi tradizionali gli stessi usati da Si-Jo Ip Man e sono chiamate in cantonese.

Il PROGRAMMA non è diluito ne cambiato. Gli Insegnanti devono tramandare il sistema nella sua totale globalità.

Nessuno deve tralasciare tecniche o spiegazioni in modo di mantenere un livello standard accettabile.

Gli atteggiamenti di GRUPPO come il saluto il rispetto per gli ANZIANI e la divisa devono essere mantenute.

 

In Evoluzione perché:

L’arte marziale del kung-fu Wing Chun Kuen meno si evolve più rischia di estinguersi.
Il Mondo è un continuo mutamento.
L’uomo non ragiona, non pensa e non si muove come 300 anni fa MA si è evoluto. Nello sport sono cambiati molto i parametri e gli sport da contatto hanno subito dei cambiamenti enormi soprattutto negli ultimi 20 anni. Il wing chun nasce come sistema di difesa da strada ed è per questo che si deve evolvere e adattarsi nelle metodologie di allenamento.
Per tenersi aggiornati bisogna costantemente viaggiare ed essere in contatto continuo con operatori del settore che possono dare le dritte giuste sui modi, tempi, situazioni e con le metodiche migliori da utilizzare.

Personalmente è dal 1987 che mi tengo aggiornato girando ogni parte del mondo.
Il wing chun, come ho promesso nel 1996 al Gran Master Ip Chun e al mio Sifu Shaun Rawcliffe sarà sempre insegnato da me in modo tradizionale cercando sempre di aggiornarmi sui mutamenti che di continuo ci circondano.
Colgo l’occasione di Ringraziare i Maestri che mi accompagnano in questo mio “viaggio” Marziale e che mi aiutano costantemente dandomi sempre la retta via:

> Gran Master Ip Chun – Saggezza & Wing Chun Kuen
> Shaun Rawcliffe – Wing Chun Kuen
> Bob Spour – Thai Boxe
> Paul Muyodi – Pugilato
> Benjamin Rittiner – Dog Brothers Martial Arts (Eskrima)
> Massimo Scioti – Studio del Metodo

Sifu Alberto Riccardi


Comments are closed.